Occupa quasi tutta la piazzetta omonima, prossima a quella del Comune. Nel medioevo esistevano nella città due chiese con lo stesso titolo: la nostra deve identificarsi con la chiesa di San Gregorio de Corte. L'edificio, costruito all' incirca nella stessa epoca della cattedrale, è formato da conci di tufo,più regolari e meglio conservati nella parte che è stata sottoposta ad accurato restauro nel 1956. Nella facciata tripartita, priva di decorazioni, si apre un modesto portale di peperino sormontato da una monofora, alla quale corrispondono simmetricamente quasi alla stessa altezza due identiche sui lati. Nella parte superiore della facciata un oculo diffonde luce all' interno. 
Il timpano rialzato rispetto ai muri perimetrali è a doppio spiovente ed ha un coronamento ad archetti pensili. L' interno si presenta a tre navate che si concludono in altrettante absidi; il transetto è delimitato dalla presenza di due lesene e si evidenzia all' esterno per la sua notevole elevazione. L' interno presenta un' alternanza di colonne e pilastri quadrangolari. Il campanile si innesta direttamente sul corpo della chiesa. Sui due altari laterali sono ancora visibili affreschi di modesta fattura ascrivibili alla fine del XV secolo. 

 

"Tratto dal libro del 1° decennale del LIONS CLUB CIVITA CASTELLANA FALERII VETERES"

Web Design by Studio B013

 Copyright 1999 © Studio B013 Tutti i Diritti Riservati